Zone erogene da massaggiare

Più volte ormai abbiamo ribadito quanto un massaggio ben fatto possa essere più eccitante dell’atto sessuale stesso. Questo vale sia per l’uomo che per la donna poichè la connessione mentale e fisica che si viene ad instaurare durante il massaggio è davvero paragonabile a quella del coito in sè. Oggi però vogliamo focalizzarci su 2 zone del corpo a cui non si da quasi mai la giusta rilevanza.

Mani e piedi sono infatti, sia nell’uomo che nella donna, zone erogene molto potenti. Sappiamo bene come vi siano persone che trovano eccitanti i piedi, tanto da desiderare più essi che il rapporto tradizionale. Ma questo è in realtà un discorso differente. Qui si tratta di dare piacere attraverso la stimolazione di particolari punti che risultano molto eccitanti.

A seconda dei gusti personali è possibile utilizzare le mani ma anche la lingua per andare a stimolare suddetti punti, che possono essere raggiunti molto facilmente. Ricordate che le vostre mani ed i vostri piedi sono ricchissimi di terminazioni nervose, questo li rende estremamente sensibili.

Molti uomini ad esempio trovano eccitante quando la donna lecca loro lo spazio fra le dita delle mani o bacia e succhia le dita stesse. Le donne sono più suscettibili al massaggio della mano, alla stretta salda ma non dolorosa anche durante l’atto sessuale.

Insomma il trucco vero è riuscire a comprendere cosa piace all’altro e sfruttarlo per ottenere il massimo risultato dalla stimolazione e dalla manipolazione. Il total body aiuta proprio a comprendere quali punti andare a premere per risvegliare il piacere nel vostro partner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *