Orgasmometro, lo strumento che misura la propensione all’orgasmo

Si tratta di una recente invenzione di alcuni scienziati italiani e si chiama orgasmometro. Il nuovo, rivoluzionario strumento messo a punto dai ricercatori dell’Università di Tor Vergata a Roma, si propone si assistere le donne in uno dei momenti più importanti di cambiamento fisiologico della loro vita: la menopausa.

Cosa fa l’orgasmometro

La funzione primaria dell’orgasmometro è quella di monitorare alcuni parametri molto specifici, sia fisici che psichici, che permettono di stabilire e valutare la correlazione fra la possibilità di raggiungere l’orgasmo e l’avanzamento della menopausa.

In questa delicata fase di cambiamento, infatti, sono oltre il 50% delle donne a soffrire di problemi durante i rapporti sessuali, con secchezza, difficoltà nel provare piacere, perdita di elasticità e molti altri fattori che rischiano di minare irreparabilmente la vita sessuale dopo i 50 anni.

Le possibilità offerte da questo innovativo strumento sono molto elevate e possono indirizzare le pazienti verso percorsi di assistenza ginecologica, atti ad arginare i sintomi della menopausa, agevolando rapporti normali per un generale senso di benessere ed accettazione del cambiamento.

La menopausa per molte donne è, infatti, una seconda rinascita, una nuova opportunità per vivere liberamente la propria sessualità. Molte star di Hollywood infatti si sono prodigate per portare avanti queste battaglie ed aiutare le donne ad abbracciare i cambiamenti del loro corpo.

L’orgasmometro è dunque uno strumento innovativo ed utilissimo che però è ancora in fase di perfezionamento, ma già dalle prime analisi si è dimostrato più che utile per preparare i soggetti alla menopausa. Non ci resta che vedere fino a dove riusciranno a spingersi gli scienziati romani in questa interessante ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *