La lingerie sexy per un San Valentino a luci rosse

Fra meno di una settimana gli innamorati festeggeranno San Valentino. Moralismi sul consumismo di questa festa a parte, oggi vogliamo dare qualche idea a quelle ragazze che stanno pensando di fare un regalo molto speciale al proprio lui facendolo impazzire davvero. Il vostro uomo si impegnerà per rendervi felici, vi porterà a cena, vi farà un regalino, proverà ad essere romantico…o almeno si spera.

Anche voi dovreste quindi essere un pochino più audaci per restituire il favore. La scelta migliore per irretire tutti i sensi di un uomo è sempre la lingerie sexy. Non troverete mai un maschio che si possa definire tale a cui non piacciano pizzi, merletti e trasparenze. Voi che siete la sua compagna dovrete quindi stuzzicare la sua fantasia con qualche piccolo trucchetto che fa sempre piacere.

Sfogliando i cataloghi delle maggiori catene di intimo possiamo notare come quest’anno a farla da padrone sia il vedo/non vedo. La trasparenza non troppo elevata che lascia un po’ di immaginazione è sempre una scelta azzeccata,  infondo non possiamo mica rendere le cose troppo facili ai nostri ometti vi pare? Molto in voga quest’ anno sono anche i body, di varie forme e fogge, sono una scelta ottima per chi vuole intrigare ancora di più.

Naturalmente queste genere di acquisti potreste farlo tutto l’anno, ma vi invitiamo a farlo sopratutto in questo periodo per un fatto psico-sociale principalmente. Durante le settimane antecedenti San Valentino infatti le persone entrano in uno stato mentale meno ristretto, sono più propense a vedere le “luci rossi” con curiosità e divertimento rispetto all’ imbarazzo. In più le commesse non vi guarderanno in maniera strana se vi comprerete un capo sexy in questo periodo dell’anno.

Può sembrare banale ma la componente psicologica anche al momento dell’acquisto è molto importante. Andate con un’ amica fidata se vi sentite un po’ in imbarazzo e non abbiate paura a fare domande, in fondo le commesse sono li per vendere i prodotti  non per giudicarvi no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *