Come usare un vibratore

Fra i sex toys il vibratore è probabilmente quello più diffuso al mondo e le donne che ne fanno uso in tutto il mondo sono moltissime, anche se sono sempre poche quello che lo ammettono candidamente. Nonostante la sua larga diffusione però vi è ancora qualcuna confusa sul suo funzionamento e su come trarre reale piacere da questo strumento, che per alcune risulta poco stimolante ad un primo sguardo. In questo articolo abbiamo deciso di dare qualche piccolo consiglio su come funziona il vibratore e come farne un uso corretto.

Questo strumento di piacere spesso viene regalato dalle amiche per un compleanno come oggetto ironico e scherzoso, ma è anche il modo più comune in cui una donna ne entra in possesso. In questi casi non sempre vi è una reale curiosità nel provare le sue funzionalità, ma in un modo o nell’altro, col tempo, buona parte cede alla tentazione e comincia a sperimentare. Capire come funziona un vibratore è importante per godere al massimo dell’esperienza senza finire per odiarla.

Il primo step fondamentale è la predisposizione mentale. Come in un rapporto sessuale, la donna deve essere spinta non solo dal desiderio fisico ma anche da un certo coinvolgimento mentale. Ovviamente non ci si può far coinvolgere da un pezzo di plastica, ma è sempre possibile fare buon uso della mente e delle fantasie per raggiungere lo scopo.

La seconda fase consiste nel conoscere il proprio corpo che è unico. L’autoerotismo è qualcosa di molto consigliato, soprattutto al genere femminile, poiché aiuta a comprendere realmente quali sono i punti più sensibili e come stimolarli per raggiungere il culmine del piacere. Questa pratica può poi essere integrata con l’uso del vibratore, perfetto per approfondire ancora di più la conoscenza del proprio corpo.

Spiegare nel dettaglio come funziona ogni singolo modello di vibratore sarebbe impossibile, anche perché sul mercato ne escono sempre di nuovi, ma se volete rimanere aggiornate sulle ultime novità, vi rimandiamo al link che trovate in questo paragrafo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *